SEZIONE MUSICA.gif (23977 byte)

NOMADI - AMORE CHE PRENDI AMORE CHE DAI

Se esistesse la Denominazione di Origine Controllata nei dischi, i Nomadi avrebbero sicuramente il marchio D.O.C..

Chi pensava che, dopo la scomparsa di Augusto, i Nomadi avrebbero "attaccato gli strumenti al chiodo", hanno già da molto tempo dovuto ricredersi.  Trentacinque anni di onorata carriera, sempre originali e ai massimi livelli, li ritroviamo ancora una volta in vetta alle classifiche con la loro ultima fatica Amore che prendi amore che dai.

Molto piacevole da ascoltare, anche se di un gradino inferiore al precedente lavoro, il nuovo CD affronta i soliti temi cari al gruppo: l'amore, la solidarietà e la denuncia dei mali del mondo.

Sangue al cuore, uscito già come singolo, è il brano trainante, il più gettonato dalle radio e,  insieme  alla canzone che dà   il titolo all'album, è il brano che più si avvicina allo stile Nomadi.

Il re è nudo sarà sicuramente il tormentone dei loro prossimi concerti, grazie al ritornello accattivante e di facile presa, ma è con Trovare Dio che l'album raggiunge la massima intensità.

Da segnalare, infine, il contributo della cantante May negli ottimi brani Sospesi tra cielo e terra e Il nome che non hai, che chiude egregiamente il disco.

Consultate sul nostro sito la loro  vasta discografia. Verificate se nel corso degli anni vi siete "persi" qualche disco, ed eventualmente provvedete subito ad aggiornarvi.

I loro lavori più belli? Difficile dirlo..., ma sicuramente vanno ricordati Nomadi in concerto con Guccini  e  Ma che film la vita, ultima testimonianza live del mitico Augusto.

Nomadi. Sempre Nomadi. Grazie Nomadi!!!!!

 

 

INDIETRO   -  HOME

amore che prendi.jpg (5211 byte)
 

 

Nomadi in concerto con Guccini

Album_concerto.jpeg (3497 byte)
 

 

Ma che film e' la vita

Ma_che_film_la_vita.jpeg (3002 byte)