SEZIONE MUSICA.gif (23977 byte)

Springsteen bruce - Live in New York city

Un concerto del boss è sempre un evento.

Questo CD dal vivo (il più bello di Springsteen) è la testimonianza dell’ultimo tour del nostro e specificatamente delle quattro date al Madison Square Garden di New York, ovviamente dal tutto esaurito.

Questa è stata una grandissima rivincita per Bruce, lui, da sempre considerato un burino, un buzzurro, un contadino, un pisano insomma, a causa delle sue origini del New Jersey dagli abitanti della Grande Mela che ora sono ai suoi piedi.

Io ho avuto la fortuna di assistere a due date del suo ultimo tour (il 19-4-1999 al Filaforum di Assago e l’11-6-1999 allo stadio L.Ferraris di Genova)e riascoltare le magiche note di quelle canzoni mi ha fatto venire la pelle d’oca.

Springsteen si è fatto accompagnare dalla E Street Band ed il risultato è stato un tour splendido.

Oltre 2 ore di musica, 19 canzoni che hanno fatto storia, 19 perle con alcune più preziose di altre.

"The river", meravigliosa,incredibile, con il sax di Clemons che apre e chiude in maniera struggente e "Tenth Avenue Freeze-Out", 16 minuti di gioia e tristezza, euforia e malinconia, per finire a "Youngstown", con Ray Bittan in primo piano e Danny Federici alla fisarmonica, degni compari del boss.

Un discorso a parte meritano gli inediti "Land of hope and dreams" e "American skin (41 shots)".

La prima è una canzone splendida, con chitarre e piano che duettano imperiosi, con una epicità che stordisce; la seconda è una canzone denuncia contro le forze di polizia della città di New York.

Canta di un fatto realmente accaduto, quando un ambulante di colore, Amadou Diallo, disarmato, venne crivellato da 41 colpi sparati dai poliziotti solo perché aveva infilato la mano nei pantaloni per prendere i documenti.

"Live in New York City", un CD che non può mancare nella vostra collezione.(Massimo V.)

 

INDIETRO   -  HOME

BruceSpringsteen01.jpeg (4892 byte)
ticket1springsteen.jpg (6255 byte)
ticket2springsteen.jpg (7035 byte)