NEW TROLLS

I "Nuovi Folletti", ho voluto inserirli nel mondo beat per un motivo ben preciso: essi sono rappresentano il collegamento tra due epoche musicali differenti: Beat e Progressive e, purtroppo, solo per quest’ultima affiliazione vengono ricordati. Non che sia un grosso errore, di beat i New Trolls ne hanno suonato e condiviso ben poco, ma le loro canzoni, suonate e cantate magnificamente ne hanno fatto un vero e proprio manifesto dell’epoca.

Nascono a Genova nel 1966 e subito qui arrivano due diverse versioni: una è quella che li vede come trasformazione di un gruppo esistente chiamato "Trolls" (indicata in alcuni dei loro singoli) e l’atra è che i New Trolls si riunirono come una specie di supergruppo, dopo un articolo apparso su di un giornale ligure, in cui venivano indicati come i migliori musicisti della scena locale. Quest’ultima è la piu’ attendibile.

Il successo arriva nel ‘67 con il primo singolo "Sensazioni". Brano importantissimo nel panorama musicale italiano, perché senza ricorre a cover saranno tra i primissimi a proporre un suono italiano dai risvolti psichedelici. Il 1968 li vedrà al disco per l’estate con "Visioni", altro grande brano rivolto riveduto e corretto con occhi italiani al grande Hendrix.

Si arriva cosi’ al loro primissimo LP, in collaborazione con Fabrizio De Andre’ "Senza orario, senza bandiera", che mescola splendidamente testi innovativi con melodia tradizionale ( come si fa a non ricordare "Signore io sono irish" "Vorei comprare una strada" ecc.). Sempre in quell’anno esce "Cristalli fragili", 45 giri passato inosservato, ma basta riascoltarlo per rendersi conto di una bellezza dimenticata. Nel 1969 il cammino verso l’hard rock si fa ancora piu’ deciso: "Cosa pensiamo dell’amore" ne è una dimostrazione. Di seguito esce una canzone che chi come me l’ha suonata con la chitarra ne conserva un ricordo particolare: "Una miniera", uno dei piu’ grandi successi dei New Trolls. Il 1970 segna l’uscita del loro secondo LP, con una bellissima copertina in tono psichedelico, che raccoglie per la maggior parte i 45 giri pubblicati negli anni precedenti.

Mi fermo qui, la storia continua fatta sempre piu’ di una polarità crescente e vissuta tra rievocazioni classiche e brani sempre piu’ orientati versso hard rock e progressive.

Formazione originaria:

Nico Di Palo – Chitarra

Giorgio D’Adamo – Basso

Vittorio De Scalzi – Voce e Chitarra

Gianni Bellino – Voce e Batteria

Mauro Chiarugi – Batteria

LP – SENZA ORARIO, SENZA BANDIERA – CETRA 1968

LP – U NEW TROLLS – CETRA 1970

45 – gg – SENSAZIONI / PRIMA C’ERA LUCE – CETRA 1967

45 – gg – VISIONI / IO TI FERMERO’ – CETRA 1968

45 – gg – CRISTALLI FRAGILI / HEI, TU RITORNA – CETRA 1968

45 – gg – SIGNORE, IO SONO IRISH / DUEMILA – CETRA 1969

45 – gg – IO CHE HO TE / LEI MI DICEVA – CETRA 1969

45 – gg – DAVANTI AGLI OCCHI MIEI / QUELLA MUSICA – CETRA 1969

45 – gg – UN’ORA/COSA PENSIAMO DELL’AMORE – CETRA 1969

45 – gg – UNA MINIERA / IL SOLE NASCERA’ – CETRA 1969

45 – gg – ANNALISA / ALLORA MI RICORDO – CETRA 1970

45 – gg – UNA NUVOLA BIANCA / CORRO DA TE CETRA 1970

45 – gg – LA PIU’ BELLA SEI TU / COME CENERENTOLA – CETRA 1970

45 – gg – AUTOSTRADA / IL NULLA – RCA 1970

 

new trolls 1.jpg (41843 byte)

new trolls 2.jpg (41190 byte)

senzaorario s.b.gif (9928 byte) 70.jpg (8927 byte)

 

 

DISCOGRAFIA TOTALE

 

sito internet ufficiale  http://www.newtrollsnetclub.it/

 

Grano

gradocar@katamail.com

 

Per eventuali suggerimenti scrivi a:   sezionemusica   @   aruba .  it

 

INDIETRO     -    HOME