I SATELLITI

Nati nel 1960 a Livorno con il nome di " The Criker's" (e non "I Delusi" come erroneamente fu attribuito loro dall'ufficio stampa della Ricordi)   cambiano nome in "Satelliti" dopo l’incontro con Ricky Gianco, diventando cosi’ il suo gruppo dal ’63, dopo la sua fuoriuscita dal "Clan". La collaborazione nasce casualmente grazie all'amicizia con l'impresario di Gianco, il quale, una sera, li invita ad esibirsi con lui durante un concerto.

Avrebbero dovuto incidere la prima versione di  "senza luce" (a whiter shade of pale), ma un dirigente della Ricordi boccia  il progetto perchè ritiene che il brano non avrebbe mai avuto successo in Italia (!!!!). Stessa sorte capita anche all'incisione di "My generation" degli Who, rimasta inspiegabilmente chiusa in un cassetto.

Dopo i primi singoli che ricalcano lo stile Shadows, si arriva al 1965 con l’uscita di "Finira" (For your love) degli Yardbirds, con un Beat vero, come dimostra la canzone. Con il passaggio all’etichetta Ricordi e l’incisione di "La vita è come un giorno" (Catch the wind) di Donovan e "Babababa-ba" (With a girl like you) dei Troggs, si dimostrano buoni arrangiatori e ottimi esecutori.

Nel 1967 partecipano al Disco per l’estate con "Mondo mio", e approdano al cinema con il film "Lo scatenato", presentando "Loro sanno dove" (Holiday) del Bee Gees, mettendo bene in evidenza nel disco le iniziali L-S-D, le iniziali della canzone, e’ il canto del cigno del gruppo.

Dopo lo scioglimento del gruppo, nel 1969, Guscelli si dedica alla composizione partecipando anche al festival di Sanremo '69 con il brano "Zucchero"   scritto insieme a Mogol ed interpretato da Rita pavone e Dik Dik

Formazione originaria ed attuale attività:

Roberto Guscelli – chitarra e voce        Oggi è un affermato giornalista

Giovanni Barontini – basso                     Attualmente lavora in una ditta di trasporti

Franco Marcheschi – chitarra                 Esercita nel settore della ristorazione

Roberto Ghiozzi – tastiere                       E' un docente di "musicaterapia"

Piero Baronti – batteria                           Suona ancora in una sua band in Inghilterra

 

45 – gg – MERCURIUS / QUANDO LA LUNA MUORE – JAGUAR 1963

45 – gg – SUL CUCUZZOLO / TEXAS RIDER – JAGUAR 1964

45 – gg – FINIRA’ / QUESTA SERA – JAGUAR 1965

45 – gg – MERCURIUS / TEXAS – JAGUAR 1965

45 – gg – VIOLETTA SIRTAKI / JEZEBELL – JAGUAR 1965

45 – gg – PERCHE’ NON SCEGLI ME / LA VITA E’ COME UN GIORNO – RICORDI 1966

45 – gg – BABABABA-RA / QUANDO SEI CON ME – RICORDI 1967

45 – gg – MONDO MIO / CHE ORE SONO? – RICORDI 1967

45 – gg – LORO SANNO DOVE / LO SCATENATO

 

 

satelliti.jpg (18310 byte)

 

Grano & Tino

Ringraziamo Roberto Guscelli per le informazioni che ci ha fornito.

 

Per eventuali suggerimenti scrivi a:  info@sezionemusica.it

 

INDIETRO     -    HOME